Endodonzia

Endodonzia

L'endodonzia si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento di malattie e lesioni della polpa dentale. A causa di carie profonde, e relativa contaminazione batterica, oppure in seguito ad un trauma, si può verificare l’infiammazione e, in casi più gravi, l’infezione della polpa dentale: è il quadro, spesso molto doloroso per il paziente, della pulpite. L’infiammazione, acuta o cronica, si può propagare al di fuori della radice dentale fino a diffondersi nell’osso alveolare circostante. Tale processo porta alla formazione di quadri clinici conosciuti come “ascesso” nella fase acuta o “granuloma” nella fase cronica. In questi casi l’indicazione ad un trattamento endodontico diventa prioritaria, presentandosi come l’unica alternativa all’estrazione dell’elemento naturale in questione. Un'altra indicazione al trattamento endodontico è il rifacimento di una precedente cura non andata a buon termine: il ritrattamento endodontico. Per il trattamento endodontico si utilizzano strumenti al nikel-titanio di ultima generazione che permettono all’operatore un elevato grado di precisione.